il progetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Astrolabio persiano del XVIII secolo. Museo Whipple di storia della scienza, Cambridge.
L'astrolabio è un antico strumento astronomico tramite il quale è possibile localizzare o calcolare la posizione di corpi celesti come il Sole, la Luna, i pianeti e le stelle. Può anche determinare l'ora locale conoscendo la longitudine, o viceversa.

Per molti secoli, fino all'invenzione del sestante, fu il principale strumento di navigazione, potremmo dire che Astrolabio sia il trisnonno anche del moderno navigatore.

Si chiama Astrolabio il giornale della Casa Circondariale di Ferrara. Ed è un progetto editoriale che, da qualche anno, coinvolge una redazione interna di persone detenute insieme a persone ed enti che esprimono solidarietà verso la realtà dell’Arginone. Il bimestrale realizza il suo primo numero nel 2009 e nasce dall’idea di creare un’opportunità di comunicazione tra l’interno e l’esterno del carcere. Uno strumento che dia voce ai reclusi e a chi opera nel e per il carcere, che raccolga storie, iniziative, dati statistici, offrendo un’immagine della realtà “dietro le sbarre” diversa da quella percepita e filtrata dai media tradizionali.

Astrolabio, diretto da Vito Martiello, coordinatore del CSV della provincia di Ferrara, e curato da Iosto Chinelli con i detenuti della casa circondariale ferrarese, racconta soprattutto storie di persone, fatte di umanità, potenzialità, voglia di riscatto, situazioni spesso non conosciute che però aiutano a fare luce su problematiche note, come quelle legate all’immigrazione.

La redazione di Astrolabio, due stanze attrezzate di computer all’interno della Casa circondariale, è stata inaugurata proprio nel settembre scorso, alla presenza della direttrice della Casa Circondariale, Dottoressa Carmela Di Lorenzo, e dell’Assessore comunale Chiara Sapigni. Un’esperienza positiva a valenza comunicativa, per creare un ponte fra carcere e società, due luoghi separati che si trovano nella stessa città, per informare sulla sua pluralità culturale e sulle buone prassi volte al reinserimento della persona detenuta.
Vengono stampate e distribuite gratuitamente 400 copie cartacee per tre /quattro numeri all'anno, mentre viene inviato via mail a numerosi indirizzari.

La testata è iscritta al n.9/07 del registro dei giornali e dei periodici presso il Tribunale di Ferrara.

Potete scaricare i numeri in formato pdf dalla pagina http://www.giornaleastrolabio.it/notizie/list/numeri/

Powered with Priscilla Framework by Plastic Jumper srls - Accesso redazione - Privacy policy